Lo storage ad alte prestazioni è in fase di transizione poiché il settore inizia ad adottare lo standard PCIe 4.0. Per ora, il cambiamento più grande che i consumatori vedranno sono gli SSD NVMe più veloci offerti. Ciò deriva dal fatto che PCIe 4.0 fornisce il doppio della velocità dati dello standard PCIe 3.0. Gli SSD della generazione precedente avevano velocità massime fino a 3500 MB / s, mentre le affermazioni di nuova generazione avevano velocità fino a 5000 MB / s.

Oggi testeremo alcune nuove unità e le confronteremo con due dei driver PCIe 3.0 più veloci che puoi acquistare. Quando guardi la scheda tecnica noterai rapidamente numeri di efficienza più elevati, ma cosa significa per l'utente medio? Scopriamolo.

La tua prima piattaforma mainstream ad adottare PCIe 4.0 La nuova ammiraglia X570 di AMD piattaforma lanciata con ryzen di terza generazione processori pochi mesi fa. La piattaforma X570 si rivolge al segmento premium ad alte prestazioni per tecnologie lungimiranti che non si limitano a PCIe 4.0, ma anche per il più recente storage M.2 Gen 4 standard USB 3.2 Gen 2 e in alcuni casi Wi-Fi. Connettività 6 e 10 GbE.

In questo incontro, daremo uno sguardo ai nuovi Corsair MP600, Sabrent Rocket e Gigabyte Aorus SSD, che sono nuove unità PCIe NVMe 4.0. Abbiamo confrontato l'eccellente SSD Samsung 970 Pro e il miglior SSD Optane 905P di Intel. Anche, il raduno dell'anno scorso Include molti altri driver PCIe 3.0.




Come puoi vedere nella tabella sottostante, le nuove unità sono in realtà leggermente più convenienti rispetto al vecchio SSD 970 Pro Gen 3 (questa è la versione prosumer del più economico SSD 970 Evo). L'unità Optane è un po 'più insolita poiché la tecnologia è ancora in evoluzione ed è più una spinta aziendale. Oltre al 970 Pro, puoi ottenere subito un SSD NVMe Gen 3 da 1 TB Circa $ 150-200 a seconda del modello. Ciò porta il premio di prezzo a circa il 30% tra Gen 3 e Gen 4.




Prodotto Prezzo Costo / GB ($) Interfaccia Capacità* Lettura massima (MB / s) Scrittura massima (MB / s)
Corsair MP600 0 0.20 PCIe 4.0 1 TB 4950 4250
Sabrent Roketi 0 0.20 PCIe 4.0 1 TB 5000 4400
Gigabyte Aorus 0 0.32 PCIe 4.0 500 GB 5000 2500
SSD Intel Optane 905P ,100 1.40 PCIe 3.0 1,5 TB 2600 2200
Samsung 970 Pro 0 0.30 PCIe 3.0 1 TB 3500 2700

Come le generazioni precedenti, lo standard 4.0 raddoppia la velocità con cui opera lo slot PCIe. Ora fornisce circa 2 GB / s per corsia rispetto a 1 GB / s PCIe 3.0 per corsia. Lo standard PCIe 4.0 è stato ritardato di circa due anni, quindi lo standard PCIe 5.0 dovrebbe essere rilasciato tra circa un anno. L'abbiamo usato per il test di oggi Asrock X570 Steel Legend alimentato dalla scheda madre Ryzen 7 3700X PROCESSORE.




I tre driver PCIe 4.0 che abbiamo ricevuto per la revisione sono in realtà molto simili internamente. Sono tutti basati sul controller Phison PS5016, utilizzano tutti Toshiba BiCS4 TLC NAND Flash e tutti hanno una cache SK Hynix DDR4 integrata. Oltre a ciò, non c'è ancora molto da distinguere le unità al di fuori del firmware, che è ancora una parte importante dell'equazione. Tieni presente che, come con altre serie di SSD, le unità con capacità maggiore avranno velocità nominali più elevate. Tutti i modelli di Corsair, Sabrent e Gigabyte sono disponibili nelle versioni da 500 GB, 1 TB e 2 TB, ma solo le varianti da 1 TB e 2 TB raggiungono la massima velocità. La velocità di scrittura scende a 2500 MB / s su un'unità da 500 GB rispetto a una versione da 1 TB o 2 TB della stessa famiglia di prodotti.




La differenza più evidente tra queste unità e le unità della generazione precedente sono gli enormi dispositivi di raffreddamento. I nuovi controller e chip NAND si surriscaldano, quindi per evitare di danneggiarli, i produttori sono stati legati a refrigeratori multi-carne.




L'unità Sabrent ha anche 6 tubi di calore interni. Questa è la prima volta che vediamo heatpipe integrate in un SSD. L'unità Gigabyte ha uno stack di rame pesante che sembra robusto e ben fatto. Il disco Corsair ha diverse alette verticali che sembrano alluminio. Sebbene sia più alto di un'unità Gigabyte, in realtà è molto meno pesante.

Come con CPU e GPU, la gestione termica è cruciale negli SSD ad alte prestazioni. L'esposizione prolungata a temperature elevate e un raffreddamento insufficiente possono danneggiare l'unità. Se si tenta di rimuovere i dispositivi di raffreddamento, le unità riscaldano l'acceleratore molto rapidamente. Anche con i refrigeratori accesi, possono comunque rilassarsi se le unità sono sotto carico continuo per più di circa 15 minuti.




Prima di entrare nelle prestazioni, dobbiamo superare i problemi di gap con questi driver. Poiché sono così lunghi, i driver Corsair e Sabrent non si adattano alla maggior parte degli slot NVMe se si dispone di un'altra scheda PCIe. La maggior parte delle schede madri moderne ha due slot NVMe tra gli slot PCIe e questo potrebbe essere un problema a seconda della configurazione.

Se si dispone di una singola GPU e non si dispone di un'altra scheda di espansione, è necessario utilizzare lo slot NVMe inferiore. Se è necessario utilizzare questi slot PCIe, l'unità Gigabyte sarà la tua unica opzione in quanto è abbastanza sottile da stare sotto la GPU.

Per le schede madri con chipset integrati e dispositivi di raffreddamento NVMe, sarà necessario rimuoverlo affinché l'unità si adatti. Questo era un problema per noi nell'X570 Steel Legend. Se sei sicuro della capacità di raffreddamento della tua scheda madre, pensiamo che sia un'opzione migliore per rimuovere il dispositivo di raffreddamento dall'SSD e utilizzare la scheda madre integrata.

L'Optane 905P è una bestia leggermente diversa. Il prezzo è di oltre $ 2.000, quasi un ordine di grandezza più costoso di altre unità su questa unità. La generazione precedente SSD 900P è stata l'unità più veloce che abbiamo testato in generale il raduno dell'anno scorso. 905P È un aggiornamento incrementale con alcuni miglioramenti minori delle prestazioni. La tecnologia Optane è progettata per colmare il divario tra RAM veloce e grande memoria di massa tradizionale, non effettua la lettura e la scrittura raw più veloci, ma mira invece a migliorare le prestazioni e la reattività complessive del sistema. È particolarmente utile per gli accessi a file piccoli e casuali come l'analisi dei dati e l'elaborazione ad alte prestazioni.

Sorprendentemente, Samsung attualmente non ha un SSD Gen 4 sul mercato ( unità di affiliazione aziendale la settimana scorsa). Come per i lanci precedenti, si prevede che lanceranno prima l'hardware aziendale, quindi i consumatori vedranno un calo tecnologico simile nei prossimi mesi.

dare la precedenza

Passeremo ora ai test delle prestazioni, a partire dai sintetici. Il primo test riguarda le prestazioni sequenziali grezze. Questo mostra la velocità assoluta con cui il guidatore può andare più veloce in uno scenario perfetto. Testando con diverse dimensioni di trasferimento, possiamo vedere come si comportano i driver con diversi tipi di file.

I risultati sono un po 'ovunque, quindi analizziamoli. A partire dalle prestazioni di lettura, tutti e tre i driver PCIe 4.0 sono equivalenti sopra il grafico. Questo è quello che ci aspettavamo dal momento che hanno lo stesso controller e NAND. Il 970 Pro è il prossimo, ma stiamo assistendo a un netto calo con l'aumentare delle dimensioni del file. L'unità Optane è la più lenta qui perché non è una priorità di prestazioni sequenziali grezze.

Le velocità di scrittura sono un po 'più complicate. Le unità Sabrent e Corsair hanno entrambe raggiunto velocità massime di poco meno di 4 GBps, ma l'unità Corsair ha impiegato più tempo per arrivarci e ha avuto un calo nel mezzo.

L'unità Sabrent Rocket 4 era molto più veloce della parte superiore ed era stabile al massimo. Limitato a 2400 MB / s poiché abbiamo la versione da 500 GB dell'unità Gigabyte Aorus. Le versioni da 1 TB e 2 TB della linea Aorus non sono limitate e dovrebbero essere più vicine alla concorrenza in termini di prestazioni sui dischi da 500 GB di Sabrent e Corsair e viceversa. I driver Samsung e Intel vengono completati nello stesso ordine del test di lettura.

Successivamente, andremo a IOmeter, un ottimo programma di benchmark di archiviazione versatile che consente test altamente personalizzati. Nella maggior parte dei casi d'uso, le letture dell'unità si verificano molto più frequentemente delle scritture dell'unità. Anche l'accesso ai dati è un mix casuale e sequenziale. Abbiamo eseguito una velocità effettiva di 16 KB, 70% di lettura / 30% di scrittura e 50% casuale per coprire gli scenari più comuni. I test sono stati eseguiti due volte: con una singola richiesta e 64 code di richieste. Questa misura è chiamata profondità della coda. L'uso occasionale, come la navigazione sul Web o applicazioni desktop leggere, può avere una bassa profondità della coda. D'altra parte, la profondità della coda sarà maggiore in quanto vi è un maggiore accesso all'unità per l'elaborazione di usi pesanti come la creazione di contenuti o altre attività ad alta intensità di dati.

A partire dalla velocità effettiva totale, Intel Optane scappa nella profondità della coda inferiore. Ciò è prevedibile poiché l'unità è progettata precisamente per tali attività. Le basse prestazioni sequenziali dell'azionamento Optane fino a 64 iniziano a danneggiarlo. Il disco Sabrent vince qui ed è circa 500 MB / s più veloce dei suoi concorrenti. Sorprendentemente, il driver PCIe 3.0 Samsung 970 Pro si trova all'interno dei driver PCIe 4.0. La larghezza di banda extra dalla Gen 3 alla Gen 4 non ha importanza qui.

Oltre alla velocità, la latenza è estremamente importante quando si misurano le prestazioni dell'unità. L'unità Optane è eccellente qui poiché una delle sue caratteristiche principali sono i suoi tempi di accesso rapidi. Il secondo va di nuovo al disco Sabrent. Oltre a ciò, il resto dei piloti è molto vicino e non vede alcun vantaggio dal nuovo standard.

Successivamente, andremo ai benchmark del mondo reale. Il primo test è lo Storage Benchmark di PCMark 8, che consiste in diverse tracce di accesso allo storage da applicazioni comuni. Sebbene sembri un test sintetico, dal punto di vista del conducente, le richieste di lettura e scrittura sono viste come se l'utente stesse usando programmi reali. Questi includono Microsoft Office, alcuni videogiochi e Adobe Photoshop. Il disco Intel Optane vince facilmente, poiché è progettato per l'efficienza e l'accesso rapido. Sebbene offriamo al Samsung 970 Pro un piccolo vantaggio, il resto dei driver è molto vicino. Le velocità di lettura e scrittura sequenziali grezze non sono importanti qui, poiché l'utilizzo tipico dei file viene fornito con una breve raffica di file di piccole dimensioni.

Successivamente, daremo uno sguardo chiaro ai tempi di caricamento del gioco per Counter-Strike: Global Offensive e Shadow of the Tomb Raider. Non vedrai mai una differenza, poiché i risultati sono tutti in circa 2 secondi. L'unità Samsung riesce a mettere la concorrenza un po 'oltre, grazie al superbo firmware Samsung e alla gestione del disco. Il secondo andrà al disco Sabrent.

I test finali che esamineremo sono la copia dei file e i tempi di avvio di Windows. A parte il gameplay e la produttività, questo è l'altro modo in cui un'unità viene utilizzata e ampiamente misurata. Entrambe le copie dei file avevano una dimensione di circa 20 GB. Il grande test consisteva in circa 20 singoli file da 1 GB e il piccolo test consisteva in circa 20.000 file.

Sebbene entrambi i test abbiano trasferito all'incirca la stessa quantità di dati, il test più piccolo ha richiesto molto più tempo a causa del maggiore sovraccarico nell'elaborazione di ciascun file. Il disco Sabrent vince qui con i dischi Gigabyte e Intel in arrivo.

I driver Samsung e Corsair sono un po 'indietro con le piccole copie di file. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che le cache interne vengono riempite, ma è difficile dirlo con certezza. Il tempo di avvio di Windows 10 è il più vicino di tutti. Tutte le unità erano entro 1 secondo l'una dall'altra, quindi non noterai mai la differenza.

Avvolgere

Quando abbiamo esaminato la crema del raccolto di stoccaggio, i risultati sono stati quelli che ci aspettavamo. L'unità Optane è il re della produttività, ma si paga e non è per i consumatori. Ti costerà più di due RTX 2080 Super GPU Se capisci cosa intendo.

Tuttavia, è opportuno sottolineare quanto siano vicini questi driver quando si tratta di eseguire applicazioni tradizionali. Il volume di lavoro offerto dai migliori SSD NVMe, che costerà circa $ 200 per 1 TB di spazio di archiviazione, è impressionante, ed è ben lungi dall'essere il braccio e la gamba che abbiamo pagato solo pochi anni fa.

Le tre unità PCIe 4.0 erano vicine nella maggior parte dei test, con Sabrent Rocket 4 che ha vinto con un margine ristretto. Il Samsung 970 Pro funziona ancora molto bene e ha persino vinto nei nostri test di lancio del gioco. Ciò rende chiaro che se si dispone già di un veloce SSD Gen 3, non c'è molto vantaggio nell'acquistare un SSD Gen 4. Rispetto alle tradizionali unità Gen 3, le unità Gen 4 ti daranno un aumento delle prestazioni in carichi di lavoro molto selezionati.

Se stai costruendo un nuovo computer di fascia alta e hai un budget limitato, sicuramente Si consiglia di utilizzare un driver PCIe NVMe veloce. La serie Evo di Samsung stava prendendo la nostra migliore raccomandazione, ma l'SSD Rocket Gen 4 di Sabrent merita sicuramente di essere preso in considerazione. Se non si esegue la creazione di contenuti o altri lavori ad alta intensità di dati, non si otterranno molti vantaggi, ma potrebbero esserci alcuni scenari sulla strada che possono sfruttare la piena velocità di 5 GB / s. La maggior parte dei lanci di SSD Gen 4 sono una campagna pubblicitaria, ma è vero che le unità sono oggettivamente più veloci, quindi è sempre bello vedere i progressi tecnologici.

Scorciatoie per lo shopping:
  • Sabrent Rocket PCIe 4.0 SSD acceso Amazon
  • SSD Corsair MP600 PCIe 4.0 acceso Amazon
  • Gigabyte Aorus PCIe 4.0 SSD açık Amazon
  • Intel Optane SSD 905P attivato Amazon
  • Samsung 970 Pro aperto Amazon
  • Samsung 970 Evo Plus acceso Amazon