Ci è piaciuto quello che abbiamo visto quando lo abbiamo provato Samsung'un SSD 960 Pro Ma circa un mese fa, la disponibilità per la nuova ammiraglia M.2 NVMe SSD è alquanto imprevedibile. È stata un'attesa piuttosto lunga per gli appassionati e sebbene sia possibile ordinare un 960 Pro, l'unità è attualmente esaurita. Tutte le capacità a Newegg e stranamente la variante da 1 TB non dovrebbe essere mostrata fino al 2 gennaio.

Le prestazioni NVMe M.2 leader della categoria del 960 Pro, le eccellenti valutazioni di resistenza e una garanzia di cinque anni lo posizionano in un modo che gli utenti possono sperare di utilizzare come potenza SSD di livello consumer definitivo. L'unico aspetto negativo della nuova formazione Samsung sembra essere il prezzo e, sebbene non sia affatto eccessivo, un costo di $ 0,64 / GB per il modello più economico è comunque costoso.

Eliminando questa preoccupazione, Samsung ha lanciato la serie 960 Evo più economica, prodotta con una capacità inferiore di 250 GB. La cosa pazzesca qui è che il modello da 250 GB 0ha ridotto il costo per gigabyte di questa serie a ~ $ 0,50. Questo è ancora piuttosto costoso rispetto alle unità TLC SATA. Importante MX300tuttavia, ci aspettiamo che il 960 Evo abbia un vantaggio in termini di prestazioni.

Come il 960 Pro, il 960 Evo è alimentato dal controller Polaris di Samsung insieme alla V-NAND a 48 strati di Samsung. Sebbene il 960 Evo sia dotato di memoria TLC anziché MLC, l'effetto dichiarato sulle prestazioni è ridotto, con velocità di lettura sequenziali che scendono da 3,5 GB / sa 3,2 GB / se velocità di scrittura da 2,1 GB / sa 1,9 GB / s. . .




In altre parole, paghi il 20% in meno per il 960 Evo rispetto al Professional e l'impatto sulle prestazioni può essere molto inferiore. La nuova serie Evo dovrebbe anche confrontarsi fortemente con MX300 basato su TLC di Crucial, che afferma velocità di lettura sequenziali di 530 MB / se velocità di scrittura di 510 MB / s. Tuttavia, vorremmo vedere cosa offre l'SSD TLC NVMe di Samsung.




Re di TLC Hill

Come accennato in precedenza, la serie 960 Evo non è molto diversa dalla serie Pro che abbiamo visto il mese scorso. L'unico vero cambiamento è l'uso della flash NAND TLC invece della costosa NAND MLC.




L'uso della memoria TLC apporta tre differenze fondamentali alla serie Evo: probabilmente il grado di resistenza meno preoccupante, anche le prestazioni leggermente inferiori non sono un problema, ma il risparmio sui costi sarà di interesse per molti di voi.




Rispetto a MLC, che memorizza due bit per cella, TLC memorizza tre bit per cella per aumentare la densità (capacità), ma così facendo riduce le prestazioni e la resistenza più importante. Ad esempio, il modello 960 Pro da 512 GB ha un indice di resistenza di 400 terabyte, che è dimezzato per il modello Evo da 500 GB. Pertanto, il periodo di garanzia offerto da Samsung è stato ridotto da cinque anni a tre.




Mettendo in prospettiva 200 TB di testo, è necessario scrivere 182 GB al giorno per raggiungere il limite di scrittura protetto dichiarato durante il periodo di garanzia di tre anni. Questa è una quantità folle di dati e riempi l'intero disco a questa velocità ogni pochi giorni. A mio parere, non sarebbe realistico affermare che gli utenti tipici scriveranno molti dati in una settimana media.

Ho caricato un file SSD Samsung 950 Pro da 512 GB Circa sei mesi fa e poi ho scritto solo 1,4 TB di dati sul mio computer principale La maggior parte del lavoro pesante è stato svolto dal mio NAS, ma questo non è ancora un numero basso e significa che scrivo in media meno di 8 GB di dati al giorno. Per quanto posso vedere, gli utenti esperti che eseguono solo dai loro SSD faticano a raggiungere i 50 GB al giorno, quindi 182 GB al giorno dovrebbero essere estremamente estremi a meno che tu non stia eseguendo un data warehouse aziendale o qualcosa del genere.




Il 960 Evo è disponibile in tre diverse capacità: il prezzo del modello più piccolo da 250 GB. 9 o $ 0,51, che è il modello da 500 GB che abbiamo dei costi 9 Sarà $ 0,49 / GB e il modello da 1 TB ti riporterà indietro 9 o $ 0,47 / GB.

Sotto carico tipico, Samsung afferma che l'unità da 1 TB consumerà 5,7 watt per il modello da 500 GB, 5,4 watt per il modello da 250 GB e 5,3 watt per il modello da 250 GB. Queste sono valutazioni simili alla serie 960 Pro.

Tutte e tre le versioni del 960 Evo sono lunghe solo 80 mm come abbiamo visto con la serie 960 Pro, il che significa che si attengono al fattore di forma M.2 (2280). Le unità pesano da 8,3 a 9,0 grammi e la versione da 1 TB è naturalmente la più pesante. Tutti e tre i modelli hanno la stessa velocità di lettura di 3,2 GB / s, anche se le prestazioni di scrittura variano. Il modello da 250 GB è valutato a 1,5 GB / s, il modello da 500 GB a 1,8 GB / se il modello da 1 TB a 1,9 GB / s.

Come previsto, i driver variano anche quando si guarda l'input / output al secondo. Il modello da 250 GB è buono per 333.000 IOPS di lettura e 300.000 IOPS. Il modello da 500 GB è valutato come 330.000 IOPS in lettura e scrittura, mentre il modello da 1 TB sarebbe in grado di leggere 380.000 IOPS e scrivere 360.000.

La serie 960 Evo offre le stesse funzionalità di crittografia dei dati di tutti gli altri SSD SATA Samsung. La tecnologia di sicurezza Self-Encrypting Drive (SED) aiuta a mantenere i dati al sicuro in ogni momento. Include un motore di crittografia hardware AES a 256 bit per proteggere i tuoi file personali. Il motore di crittografia basato su hardware protegge i tuoi dati senza il degrado delle prestazioni che potresti riscontrare con la crittografia basata su software. È anche compatibile con soluzioni avanzate di gestione della sicurezza (TCG Opal).

Tutti i tipi di nuovo software

Samsung ha finalmente reso pronto il driver NVMe 2.0. Le serie 960 Pro o 960 Evo ovviamente non erano pubbliche, ma i revisori che hanno testato il 960 Pro hanno richiesto una modifica minore del sistema operativo per disabilitare un comando chiamato Force Unit Access (FUA).

Samsung afferma che questo comando è un approccio conservativo utilizzato da Microsoft per garantire l'integrità dei dati in caso di improvvisa perdita di alimentazione. A partire da Windows 8, Microsoft ha incluso un comando FLUSH automatico (per i formati di file NTFS) per garantire l'integrità dei dati, ma ha anche mantenuto il comando FUA molto più vecchio abilitato nelle impostazioni dell'unità standard.

Questa ridondanza significa che le velocità di scrittura vengono notevolmente evitate a causa di processi di verifica della scrittura non necessari. Disabilitando manualmente il comando FUA, le prestazioni di scrittura hanno raggiunto i livelli attesi. Tuttavia, poiché Samsung osserva che la modifica delle proprietà del driver non è molto facile da usare, il nuovo Samsung NVMe Driver 2.0 lo fa automaticamente garantendo al contempo la compatibilità di base del sistema. Ad esempio, questo driver consente di utilizzare la serie 960 Evo con Windows 7.

Testeremo l'unità 960 Evo da 500 GB con il driver Samsung NVMe 2.0 e ritesteremo anche il 960 Pro per aggiornare i risultati secondo necessità.

Samsung ha anche annunciato che sarà una versione nuova e migliorata del software Magician, ma purtroppo non sarà disponibile fino alla fine di novembre. Quello che sappiamo o almeno diciamo è che questa sarà una riprogettazione completa del software Magician.

Samsung afferma che offrirà ai consumatori un modo semplice per gestire i propri SSD, grazie a un'interfaccia utente più intuitiva che fornisce una panoramica di una serie di nuove funzioni utili e informazioni critiche sui driver e gestisce gli aggiornamenti del firmware / driver.