Sono passati cinque anni da quando Samsung è entrata nella scena dello stato solido con la sua serie di SSD 470. Li chiamiamo i primi giorni dell'adozione di SSD, l'azienda con successo Notevole RealSSD C300 ve OCZ Tepe 2.

Dopo questa prima esecuzione, Samsung, Serie SSD 830, offerta $ 1,50 per gigabyte, Intel SSD 510 stessa capacità. Un anno dopo SSD 840 Pro Ha portato fama e fortuna al roster con un'unità più grande da 512 GB ($ 1,17 per GB). Poi l'anno scorso, SSD 850 Pro da 1 TB e ora a Versione da 2 TB $ 0,50 per concerto.

Siamo finalmente arrivati ​​al punto in cui è possibile acquistare SSD ad alta capacità, ma a causa della limitazione della larghezza di banda imposta dall'interfaccia SATA 6Gb / s, l'SSD 850 Pro di Samsung offre velocità di lettura e scrittura sequenziali da 550 a 520MB / s.

Una soluzione a questo problema è apparsa per tutto il 2014 di Intel Rinnovamento Haswell. Il chipset Z97 integrava il supporto per le interfacce M97 e SATA Express, entrambe progettate per portare le prestazioni SSD mainstream a un livello superiore.




Finora SATA Express è stato un completo fallimento, la diffusione dell'M.2 è rallentata, ma ora le cose sono in pieno svolgimento. Samsung è il primo produttore a mostrare cosa può fare l'M.2 con l'OEM SSD PCIe XP941. Utilizzando quattro linee PCI Express, l'XP941 ha funzionato bene per velocità di lettura e scrittura da 1.170 a 950 MB / s.




All'inizio di quest'anno, l'XP941 è stato sostituito con un più veloce SSD Samsung M.2. SM951 È stato aggiornato per supportare il nuovo set di istruzioni NVMe, che ha velocità di lettura e scrittura comprese tra 2.150 e 1.500 MB / se quindi offre prestazioni ancora più elevate.

Dal lancio di questi primi prodotti SSD M.2, ci aspettavamo una versione mainstream più economica, ed è esattamente quello che SSD 950 Pro consegna. Costruito solo nel fattore di forma M.2 2280, l'SSD 950 Pro è disponibile con capacità da 256 GB o 512 GB.




Il modello da 512 GB ha una velocità di lettura sequenziale di 2,5 GB / s e una velocità di scrittura di 1,5 GB / s, rendendo le letture 950 Pro superiori a SM951 NVMe. È anche più conveniente a $ 350 per il modello da 512 GB disponibile al pubblico, a differenza delle precedenti unità compatibili con OEM.




Samsung 950 Pro da 512 GB

Il Samsung 950 Pro è disponibile solo in due capacità e non c'è un'opzione da 128 GB in vista. Il modello da 512 GB costa $ 350, ovvero $ 0,68 per gigabyte. Il modello da 256 GB costa $ 0,74 in più per gigabyte.




Dotato dello stesso controller UBX a 3 core trovato nell'SM951, il 950 Pro ottiene il supporto nativo PCIe e NVMe. Per coloro che se lo chiedono, la serie 850 Pro utilizza il controller MEX, un controller SATA 6Gb / s nativo.

Sorprendentemente, l'SM951-NVMe è accoppiato con il flash NAND MLC da 16 nm a 64 Gbit di Samsung; qui la serie 850 Pro mainstream ha ricevuto il flash Samsung 3D V-NAND (86 Gbit MLC a 32 strati) più avanzato. È qui che il 950 Pro viene aggiornato poiché il controller UBX è accoppiato con 3D V-NAND di Samsung (MLC a 32 strati da 128 Gbit).

Quindi tecnicamente non c'è nulla di "nuovo" nella serie 950 Pro, combina solo i pezzi migliori che Samsung abbia mai avuto sul mercato.




Ecco una rapida spiegazione per quelli di voi che non stanno accelerando con la tecnologia V-NAND. La V-NAND di Samsung supera i limiti di densità, prestazioni e durata impilando gli strati verticalmente, invece di ridurre le dimensioni delle celle per adattarle a uno spazio orizzontale fisso. Il risultato è una maggiore densità, una migliore durata e prestazioni superiori con un ingombro inferiore rispetto alla tradizionale architettura NAND planare.

Le prestazioni sequenziali dichiarate sono sbalorditive poiché il modello da 512 GB ha una velocità di lettura di 2,5 GB / se una velocità di scrittura di 1,5 GB / s. Il modello da 256 GB è leggermente più lento ma comunque veloce rispetto a qualsiasi SSD SATA con velocità di lettura di 2,2 GB / se velocità di scrittura di 900 MB / s.

Per ottenere questo tipo di prestazioni, la serie 950 Pro utilizza l'interfaccia PCIe 3.0 x4 che fornisce una larghezza di banda di 32 Gbit / so 3,93 GB / s. L'XP941, ad esempio, utilizzava l'interfaccia PCIe 2.0 x4 che lo limita a un throughput massimo di 20 Gbit / s (2 GB / s), e questo non sarà sufficiente per il 950 Pro.

Il chipset Z97, che per primo ha introdotto lo slot M.2 sul desktop, supporta solo fino a otto linee PCIe 2.0, mentre il resto delle linee PCIe è tenuto dalle schede grafiche. Tutto è cambiato con Skylake perché lo Z170 può supportare venti linee PCIe 3.0 attraverso il chipset, quindi va bene mettere da parte quattro di quelle corsie per uno slot M.2 per alimentare il 950 Pro.

La serie 950 Pro è coperta da una garanzia limitata di cinque anni, limitata dalla quantità di dati che è possibile scrivere. La versione da 256 GB è scritta come 200 terabyte (TBW), mentre il modello più grande da 512 GB aumenta questo valore a 400 TBW. Ciò significa che entrambi i modelli hanno visto un aumento di 50 TBW (confronto 256 GB) e 100 TBW (confronto 512 GB) nel limite TBW sull'850 Pro.

Per garantire che il surriscaldamento non diventi un problema come con l'XP941, Samsung ha dotato la serie 950 Pro della tecnologia Dynamic Thermal Dimming Protection che monitora e mantiene la temperatura di funzionamento ottimale dell'unità. La funzione di accelerazione abbassa automaticamente la temperatura dell'SSD quando raggiunge una certa soglia, rispondendo continuamente preservando i dati e l'unità.

Come protezione aggiuntiva, 950 Pro include la tecnologia S.M.A.R.T. (Self-Monitoring, Analysis and Reporting Technology). Questa preziosa funzione monitora lo stato di salute dell'SSD per rilevare e segnalare vari indicatori di affidabilità. INTELIGENTE. È progettato per prevedere i malfunzionamenti e avvisare gli utenti di imminenti malfunzionamenti, consentendo agli utenti di sostituire proattivamente un'unità fastidiosa, prevenendo la perdita di dati e tempi di inattività imprevisti.